Archivio degli autori

BANDO – Sotto intervento 19.2.1.3.2

GAL TERRE D’ABRUZZO
Piano di Sviluppo Locale – Sotto intervento 19.2.1.3.2

“Valorizzazione del potenziale produttivo dell’area”

BANDO PUBBLICO

Linea intervento A

Valorizzazione degli ecosistemi forestali attraverso interventi materiali ed immateriali, improduttivi e non generatori di entrate, volti a favorire la libera fruizione pubblica del bosco.

Categorie di interventi finanziabili:  

  • Realizzazione o ripristino di sentieri, di itinerari e percorsi, di parchi tematici nel bosco.
  • Realizzazione o ripristino di piazzole di sosta, di aree picnic, di punti di informazione o di osservazione, centri servizi.
  • Ristrutturazione di bivacchi e rifugi forestali.
  • Riqualificazione e rinaturalizzazione dei corsi e punti d’acqua, compreso il ripristino di fontanili.

Beneficiari: Enti Pubblici conduttori di superfici forestali e Consorzi forestali conduttori di superfici forestali, con posizione aperta nel REA.

Localizzazione: gli interventi devono essere realizzati nelle aree boscate ricadenti nel territorio interessato dal PSL 2014-2022 del GAL.

Intensità ed entità aiuto: Il Sostegno pubblico massimo concedibile nella forma di contributo in conto capitale non potrà superare il 100% dei costi ammissibili. L’entità massima del contributo concedibile è pari ad € 80.000,00.

Linea intervento B

Sviluppo dell’offerta turistica di prodotto e/o di destinazione attraverso interventi materiali ed immateriali improduttivi e non generatori di entrate.

Categorie di interventi finanziabili:  

  • Miglioramento della segnaletica e cartellonistica turistica.
  • Realizzazione di itinerari, cammini e percorsi turistici, di parchi tematici.
  • Realizzazione di nuovi attrattori turistici: spazi espostivi, centri servizi per il turismo attivo e outdoor, punti di informazione e assistenza turistica, laboratori culturali e ricreativi.
  • Ristrutturazione di bivacchi e rifugi in montagna.

Beneficiari: Enti pubblici e Associazioni senza fini di lucro, con posizione aperta nel REA.

Localizzazione: gli interventi devono essere realizzati nel territorio interessato dal PSL 2014-2022 del GAL.

Intensità ed entità aiuto: Il Sostegno pubblico massimo concedibile nella forma di contributo in conto capitale non potrà superare il 100% dei costi ammissibili. L’entità massima del contributo concedibile è pari ad € 80.000,00.

Linea intervento C

Sviluppo dell’offerta turistica di prodotto e/o di destinazione attraverso interventi materiali ed immateriali generatori di entrate.

Categorie di interventi finanziabili:  

  • Realizzazione e gestione di itinerari, cammini e percorsi turistici, di parchi tematici.
  • Sviluppo e gestione di luoghi attrattori turistici (asset culturali, naturali, turistico-sportivo).
  • Sviluppo di attività di noleggio di attrezzatura sportiva e ricreativa.
  • Sviluppo di attività di servizi e assistenza al turista.

Beneficiari: Microimprese o piccole imprese con posizione aperta nel REA che esercitano attività inerenti la categoria di intervento.

Localizzazione: gli interventi devono essere realizzati nel territorio interessato dal PSL 2014-2022 del GAL.

Intensità ed entità aiuto: Il Sostegno pubblico massimo concedibile nella forma di contributo in conto capitale non potrà superare il 50% dei costi ammissibili. L’entità massima del contributo concedibile è pari ad € 50.000,00.

Linea intervento D-Start up

Sviluppo dell’offerta turistica di prodotto e/o di destinazione attraverso interventi materiali ed immateriali generatori di entrate, realizzati da Start up.

Categorie di interventi finanziabili:  

  • Realizzazione e gestione di itinerari, cammini e percorsi turistici, di parchi tematici.
  • Sviluppo e gestione di luoghi attrattori turistici (asset culturali, naturali, turistico-sportivo).
  • Sviluppo di attività di noleggio di attrezzatura sportiva e ricreativa.
  • Sviluppo di attività di servizi e assistenza al turista.

Beneficiari: Microimprese o piccole imprese iscritte al Registro delle Imprese, tenuto dalle Camere di Commercio, dopo il 01/01/2021 e che esercitano attività inerenti la categoria di intervento.

Localizzazione: gli interventi devono essere realizzati nel territorio interessato dal PSL 2014-2022 del GAL.

Intensità ed entità aiuto: Il Sostegno pubblico massimo concedibile nella forma di contributo in conto capitale non potrà superare il 50% dei costi ammissibili. L’entità massima del contributo concedibile è pari ad € 50.000,00.

Costi ammissibili a finanziamento per la Linea intervento A:
  • realizzazione e ripristino di infrastrutture di servizio per favorire la fruizione pubblica del bosco, come sentieristica e accessi secondari, cartellonistica e segnaletica informativa, piccole strutture ricreative, rifugi, punti informazione o di osservazione;
  • costruzione o miglioramento di beni immobili;
  • costruzione o ripristino di elementi naturali presenti nei boschi compresa la riqualificazione dei punti d’acqua;
  • acquisto di arredi per aree boschive, macchinari, attrezzature, compresa la relativa impiantistica, funzionali alla realizzazione del progetto presentato;
  • acquisizione o sviluppo di programmi informatici e acquisizione di brevetti, licenze e diritti d’autore;
  • costi generali collegati alle spese di cui punti precedenti, come onorari di architetti, ingegneri e consulenti, onorari per consulenze sulla sostenibilità ambientale ed economica, compresi studi di fattibilità, nel limite massimo del 6%.
Costi ammissibili a finanziamento per le Linee intervento B, C, D-Start up:
  • costruzione o miglioramento di beni immobili e delle loro aree pertinenziali, funzionali alla realizzazione del progetto presentato;
  • acquisto di arredi, cartellonistica e segnaletica informativa, macchinari e attrezzature, compresa la relativa impiantistica, funzionali alla realizzazione del progetto presentato;
  • investimenti immateriali (acquisizione o sviluppo di applicazioni e software, siti internet, acquisizione licenze), funzionali alla realizzazione del progetto presentato;
  • costi generali collegati alle spese di cui punti precedenti, come onorari di architetti, ingegneri e consulenti, onorari per consulenze sulla sostenibilità ambientale ed economica, compresi studi di fattibilità, nel limite massimo del 4%, elevato al 8% in presenza di lavori edili.

Ciascun soggetto richiedente può presentare una sola domanda di sostegno e scegliere una sola Linea intervento.

Le domande di sostegno vanno indirizzate al GAL esclusivamente per via telematica utilizzando il Sistema Informativo Agricolo Nazionale (SIAN) disponibile all’indirizzo www.sian.it.

Le domande di sostegno vanno presentate entro e non oltre il 60° giorno decorrente dalla data in cui sarà resa disponibile la compilazione e trasmissione telematica delle domande stesse sul portale SIAN.

  • Data di Pubblicazione bando: 07/09/2022

 

  • Data di apertura del bando per la compilazione e trasmissione telematica delle domande di sostegno sul portale SIAN: 15/09/2022

 

  • Data ultima per la presentazione delle domande di sostegno: 14/11/2022.
admin

BANDO – Sotto intervento 19.2.1.1.3

GAL TERRE D’ABRUZZO
Piano di Sviluppo Locale – Sotto intervento 19.2.1.1.3

“Investimenti nel settore dell’agroalimentare tradizionale locale e dell’artigianato”

BANDO PUBBLICO

Linea intervento A

Investimenti materiali ed immateriali nelle aziende agricole connessi alla produzione agricola primaria

Descrizione: il bando sostiene gli investimenti materiali ed immateriali nelle aziende agricole connessi alla produzione di prodotti agricoli di cui all’Allegato I del TFUE esclusi i prodotti della pesca;  

Beneficiari: Imprenditori agricoli e imprese agricole iscritti al Registro delle Imprese tenuto dalle Camere di Commercio.

Localizzazione: gli interventi devono essere realizzati nel territorio interessato dal PSL 2014-2022 del GAL.

Intensità ed entità aiuto: Il Sostegno pubblico concedibile nella forma di contributo in conto capitale è pari al 40 % dei costi ammissibili e può raggiungere il 60% a determinate condizioni specificate nel bando. L’entità massima del contributo concedibile è pari ad € 50.000,00.

Linea intervento B

Investimenti materiali o immateriali che riguardano la trasformazione di prodotti agricoli e la commercializzazione di prodotti agricoli.

Descrizione: il bando sostiene gli investimenti materiali o immateriali che riguardano la trasformazione di prodotti agricoli e la commercializzazione di prodotti agricoli di cui all’Allegato I del TFUE esclusi i prodotti della pesca.

Beneficiari: Microimprese o piccole imprese iscritte al Registro delle Imprese tenuto dalle Camere di Commercio, che esercitano attività di trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli di cui all’Allegato I del TFUE esclusi i prodotti della pesca.

Localizzazione: gli interventi devono essere realizzati nel territorio interessato dal PSL 2014-2022 del GAL.

Intensità ed entità aiuto: Il Sostegno pubblico concedibile nella forma di contributo in conto capitale è pari al 40 % dei costi ammissibili. L’entità massima del contributo concedibile è pari ad € 50.000,00.

Linea intervento C

Investimenti materiali ed immateriali finalizzati alla realizzazione o sviluppo di esercizi commerciali che promuovono e vendono prodotti agroalimentari tradizionali del territorio.

Descrizione: il bando sostiene gli investimenti materiali ed immateriali finalizzati alla realizzazione o sviluppo di esercizi commerciali che promuovono e vendono prodotti agroalimentari tradizionali del territorio.

Beneficiari: Microimprese o piccole imprese iscritte al Registro delle Imprese tenuto dalle Camere di Commercio, che esercitano attività di commercializzazione di prodotti alimentari e bevande.

Localizzazione: gli interventi devono essere realizzati nel territorio interessato dal PSL 2014-2022 del GAL.

Intensità ed entità aiuto: Il Sostegno pubblico concedibile nella forma di contributo in conto capitale è pari al 40 % dei costi ammissibili. L’entità massima del contributo concedibile in regime “de minimis” è pari ad € 50.000,00.

Linea intervento D-Start up

Investimenti materiali ed immateriali realizzati da Start up finalizzati alla realizzazione o sviluppo di laboratori di trasformazione o punti vendita di prodotti agroalimentari tradizionali del territorio.

Descrizione: il bando sostiene gli investimenti materiali ed immateriali realizzati da Start up finalizzati alla realizzazione o sviluppo di laboratori di trasformazione o punti vendita di prodotti agroalimentari tradizionali del territorio.

Beneficiari: Microimprese o piccole imprese iscritte al Registro delle Imprese, tenuto dalle Camere di Commercio, dopo il 01/01/2021, che esercitano attività di trasformazione o commercializzazione di prodotti alimentari e bevande.

Localizzazione: gli interventi devono essere realizzati nel territorio interessato dal PSL 2014-2022 del GAL.

Intensità ed entità aiuto: Il Sostegno pubblico concedibile nella forma di contributo in conto capitale è pari al 40 % dei costi ammissibili. L’entità massima del contributo concedibile in regime “de minimis” è pari ad € 50.000,00.

Costi ammissibili a finanziamento per le 4 Linee intervento:
  • costruzione o miglioramento di beni immobili e delle loro aree pertinenziali, funzionali alla realizzazione del progetto presentato;
  • acquisto di macchinari e attrezzature, compresa la relativa impiantistica, funzionali alla realizzazione del progetto presentato;
  • acquisizione o sviluppo di programmi informatici e acquisizione di brevetti, licenze, diritti d’autore e marchi commerciali, funzionali alla realizzazione del progetto presentato;
  • spese generali collegate agli investimenti di cui ai punti precedenti nel limite massimo del 4%, elevato al 8%in presenza di lavori edili, comprensivo delle spese tecniche.

Ciascun soggetto richiedente può presentare una sola domanda di sostegno e scegliere una sola Linea intervento.

Le domande di sostegno vanno indirizzate al GAL esclusivamente per via telematica utilizzando il Sistema Informativo Agricolo Nazionale (SIAN) disponibile all’indirizzo www.sian.it.

Le domande di sostegno vanno presentate entro e non oltre il 60° giorno decorrente dalla data in cui sarà resa disponibile la compilazione e trasmissione telematica delle domande stesse sul portale SIAN.

➢ Data di Pubblicazione bando: 07/09/2022.

➢ Data di apertura del bando per la compilazione e trasmissione telematica delle domande di sostegno sul portale SIAN: 15/09/2022.

➢ Data ultima per la presentazione delle domande di sostegno: 14/11/2022.


BANDO


ALLEGATI

admin

A scuola di tartufo

Domani 21 agosto sarà siglata la convenzione tra il GAL Terre d’Abruzzo, il Club di Prodotto e Territorio Tartufi e il liceo Grue di Castelli in concomitanza dell’ottava edizione del Trofeo della Montagna in programma a Castelli.

l’Unesco ha riconosciuto, quest’anno, la pratica della cerca e della cavatura del tartufo come patrimonio immateriale da trasferire alle generazioni future.

Pertanto il Gal Terre d’Abruzzo con la sottoscrizione della convenzione intende favorire:

  • la realizzazione di un laboratorio scientifico, presso il liceo Grue di Castelli, dedicato in particolare all’osservazione e allo studio dei tartufi attraverso l’utilizzo dei 2 microscopi ottici, messi a disposizione dal GAL, per l’analisi e lo studio delle piante da tartufo, con il cofinanziamento del PSR 2014-2020 della Regione Abruzzo;
  • la promozione di corsi specifici di formazione che implementeranno il comparto della cavatura del tartufo e valorizzeranno questa pratica nel territorio teramano ed abruzzese-
admin

Itinerari del gusto e Atri a Tavola

Nasce da una consolidata partnership del Gruppo di Azione Locale Terre d’Abruzzo e dall’Istituto Agrario A. Zoli  di Atri  l’idea di proporre gli Itinerari del gusto nell’ambito della manifestazione Atri a Tavola.

Gli Itinerari del gusto organizzati dal GAL Terre D’Abruzzo in occasione di Atri a Tavola 2022 propongono esperienze sensoriali autentiche alla scoperta dei sapori e dei saperi delle Terre Teramane, progetto promosso nell’ambito del PSR 2014-2020 della Regione Abruzzo.  Una guida del gusto accreditata racconterà il territorio accompagnando e guidando gli ospiti nella degustazione di eccellenze enogastronomiche prodotte dai partner dei Club di Prodotto e Territorio e Filiere Corte riconosciuti dal GAL Terre D’Abruzzo.

I prodotti selezionati per autenticità, bontà, genuinità e alta qualità sono il meglio dell’eccellenze agroalimentari vanto delle piccole aziende agricole della provincia di Teramo.

In degustazione pani lievitati naturalmente preparati con farine ricavate da cereali tradizionali, olio EVO – DOP Pretuziano delle Colline Teramane, pecorini di Atri, pecorini di Farindola e vino Montonico.

Lo Spazio Itinerari del Gusto sarà la location, allestita appositamente nell’area adiacente la chiesa di S. Reparata in Corso Elio Adriano, che accoglierà nei giorni 12 e 13 Luglio 2022 tutti i graditi ospiti, previa prenotazione, per un’esperienza dalla durata di 20 minuti nei seguenti orari ore 21:00 – 21:30 – 22:00 – 22:30 – 23:00.

admin

Attestazione dell’OIV o di altra struttura analoga 2022

admin

Tutti a scuola di buone pratiche

Si consolida Il sodalizio tra GAL Terre d’Abruzzo e l’Istituto Agrario dell’IIS Adone Zoli di Atri. L’obiettivo è quello di promuovere la cultura della collaborazione e della valorizzazione delle reciproche peculiarità per sostenere la crescita e la diffusione di buone pratiche.

Siglato l’accordo per la messa a disposizione dei locali del GAL che ospiteranno la cantina dell’istituto agrario – spiega la dirigente scolastica dell’IIS Zoli, Paola Angeloni – ora stiamo pianificando un intenso calendario di appuntamenti che vedranno gli alunni degli ultimi tre anni di corso impegnati in percorsi esperienziali, workshop e incontri con i produttori aderenti ai club e alle filiere di Terre d’Abruzzo.

Primo appuntamento per far conoscere le eccellenze enogastronomiche del territorio sarà quello di Atri a Tavola, manifestazione che coinvolgerà GAL e Zoli il 12 e 13 luglio prossimi nel centro cittadino.

Il fine sarà quello di far conoscere ai turisti un’offerta agronomica originale dove cittadini, produttori agricoli ed amministratori locali condividono e attuano una strategia di accoglienza dal profilo identitario locale che viene condivisa con gli avventori che saranno accolti dalla comunità atriana come graditi ospiti.

admin

Il Club di Prodotto e Territorio del pecorino di Atri

Il PECORINO DI ATRI è un formaggio a pasta compatta, semi-cotta, ottenuto da latte di pecora con aggiunta di caglio di origine animale (meglio se ovino o caprino) e di sale, prodotto nel comprensorio di Atri (provincia di Teramo).

La secolare cultura legata alla pastorizia e l’eterogeneità del paesaggio che circonda Atri, il mare da una parte e le dolci colline rigogliose di vigneti e olivi alle spalle, hanno favorito per secoli l’allevamento ovino e di conseguenza la produzione del pecorino locale.

Si narra che Atri sia stata, nel tempo, meta di droghieri e di rappresentanti di famiglie influenti che accorrevano in città per fare scorta del famoso pecorino.

Oggi questa fonte di ricchezza sopravvive grazie alle piccole aziende del posto che, con i metodi tradizionali, continuano con la produzione di questo oro bianco.

Il CPT si pone l’obiettivo di difendere il pecorino di Atri quale elemento di collegamento tra consumatori, punti vendita, ristoratori e piccoli produttori in modo da favorire una concentrazione dell’offerta.

Obiettivo del Club, per tutta la sua durata, sarà la difesa della qualità del prodotto attraverso il riconoscimento di un marchio di qualità e il mantenimento di un prezzo giusto che garantisca il giusto reddito ai produttori ed infine, la definizione di livelli qualitativi minimi per standardizzare la produzione mantenendo, comunque, le specificità tipiche della lavorazione artigianale.

admin

GLI AGGIORNAMENTI DEL DECRETO LEGGE AIUTI PER AGRICOLTURA E PESCA

I principali provvedimenti contenuti nel Dl Aiuti riguardano:

– 180 milioni per l’accesso alle garanzie Ismea sui mutui alle piccole e medie imprese agricole e della pesca che abbiano registrato un incremento dei costi per l’energia, per i carburanti o per le materie prime nel corso del 2022;

– il rifinanziamento del “Fondo per lo sviluppo e il sostegno delle imprese agricole, della pesca e dell’acquacoltura” per 20 milioni di euro presso il MiPAAF, a sostegno delle aziende agricole per far fronte ai danni economici causati dalla guerra in Ucraina e dalle sanzioni contro la Russia;

– la possibilità di incrementare la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili per il settore agricolo;

– l’applicazione di aliquote ridotte sia in materia di accisa che di imposta sul valore aggiunto con la riduzione al 5% dell’Iva per quanto riguarda i carburanti.

Per saperne di più: https://bit.ly/39SCGSp

I principali provvedimenti contenuti nel Dl Aiuti riguardano:

– 180 milioni per l’accesso alle garanzie Ismea sui mutui alle piccole e medie imprese agricole e della pesca che abbiano registrato un incremento dei costi per l’energia, per i carburanti o per le materie prime nel corso del 2022;

– il rifinanziamento del “Fondo per lo sviluppo e il sostegno delle imprese agricole, della pesca e dell’acquacoltura” per 20 milioni di euro presso il MiPAAF, a sostegno delle aziende agricole per far fronte ai danni economici causati dalla guerra in Ucraina e dalle sanzioni contro la Russia;

– la possibilità di incrementare la produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili per il settore agricolo;

– l’applicazione di aliquote ridotte sia in materia di accisa che di imposta sul valore aggiunto con la riduzione al 5% dell’Iva per quanto riguarda i carburanti. 

Per saperne di più: https://bit.ly/39SCGSp

admin

AVVISO TERRE D’ABRUZZO

Istituzione “Albo Risorse Umane"
Progetto di Cooperazione Terre D’Abruzzo

Sottomisura 19.3 del PSR Abruzzo 2014 – 2020 “Terre d’Abruzzo” - Sotto Intervento 19.3.1.1.1

Dal 01 dicembre 2021 sono aperte le iscrizioni All’Albo Risorse Umane del progetto di cooperazione Terre D’Abruzzo.

L’Albo è istituito dagli 8 GAL abruzzesi partner del progetto di cooperazione:

1) GAL Terre Pescaresi Società Consortile a r. l. con sede in Via Andrea Costa, 4 a Manoppello Scalo (PE).
2) GAL Abruzzo – Italico Alto Sangro srl Società Consortile a r. l. con sede in Via Badia, 28 a Sulmona (AQ).
3) Gal Gran Sasso Velino Soc. Cons. coop. a r.l. con sede in Via Mulino di Pile 27, a L’Aquila (AQ).
4) GAL Maiella Verde Società Consortile a r. l. con sede in Via Frentana, 50 a Casoli (CH).
5) GAL Marsica Soc. Coop. a r.l. con sede in Via XX Settembre, 25 ad Avezzano (AQ).
6) GAL Terre d’Abruzzo Società Consortile a r. l. con sede in Via Pietro Baiocchi, 29 ad Atri (TE).
7) GAL Costa dei Trabocchi – Costa dei Trabocchi Soc. Cons. a r.l. con sede in Piazza del Popolo, 25 a Vasto (CH).
8) GAL Terreverdi Teramane Società Consortile a r. l. . con sede in Piazza Marconi, snc a Nereto (TE).

L’iscrizione all’Albo Risorse Umane del progetto di cooperazione Terre D’Abruzzo avviene gratuitamente su richiesta degli interessati in possesso dei requisiti previsti dal presente Avviso e può avvenire in qualsiasi momento. 

L’iscrizione all’Albo Risorse Umane attribuisce agli iscritti il diritto di partecipare alle future selezioni e procedure comparative promosse dai GAL Partner nell’ambito del progetto di cooperazione Terre D’Abruzzo 

I settori lavorativi di interesse individuati in relazione alle attività programmate sono i seguenti: Giornalismo, Blogger, Editoria, Grafica, Fotografia, Produzione video, Web Master, Social media marketing, Monitoraggio e Valutazione, Segreteria. 

admin

IL GAL TERRE D’ABRUZZO  PRESENTA “LA VIA DEL SALE” ED IL SISTEMA TURISTICO TERRITORIALE DELLE TERRE TERAMANE

ll Gal ha presentato venerdì 26 settembre a Roma, nella Biblioteca della Camera dei Deputati, il libro “La Via del Sale” di Graziano Paolone e Angelo Panzone.
L’accurato studio è stato il podromo del progetto “Via ad Salinas” inserito nel S.T.T. di Terre d’Abruzzo presentato da 26 partner che si sostanzierà un percorso che unirà 4 comuni dell’area del nostro GAL: Arsita, Bisenti, Castilenti e Castiglione Messere Raimondo.
La Via del Sale (Via ad Salinas) è un cammino percorribile a piedi o con altre forme di mobilità dolce sostenibile che rappresenta una modalità ed un’occasione di fruizione del patrimonio naturale e culturale alla riscoperta dell’antica strada adibita allo smercio del sale prodotto nelle saline dell’ager atriano.

admin