• galterredabruzzo@gmail.com

FILIERE CORTE

GAL TERRE D’ABRUZZO

Avviso Pubblico

Identificazione Filiere Corte 

Approvazione Progetti di Filiera

L’avviso è finalizzato all’identificazione e selezione delle Filiere corte e all’approvazione dei progetti di filiera da sostenere sull’area Leader del GAL Terre D’Abruzzo, nell’ambito dell’attuazione del Piano di Sviluppo Locale.

Le Filiere Corte sono reti di produttori di produzioni agroalimentari locali tradizionali che aderiscono alla creazione di una specifica filiera corta

Alle Filiere corte possono partecipare specifiche categorie di attori locali: produttori, trasformatori, aziende agricole, artigiani, pmi che condividono lo scopo di preservare e sviluppare i prodotti tipici locali[1], considerati identitari del proprio territorio e collaborano in rete per preparare ed attuare una strategia di valorizzazione e diffusione dei prodotti tipici locali.

Il Territorio interessato dal presente avviso e quello sul quale il GAL Terre D’Abruzzo opera (Vedi Allegato 1 all’avviso).

[1] Produzioni agroalimentari ed enogastronomiche locali tradizionali

Descrizione della procedura

La Strategia di Sviluppo Locale del GAL Terre D’Abruzzo è incardinata sull’approccio collettivo e collaborativo basato su progetti di cooperazione fra attori riuniti in formule definite Club, Filiere e Sistemi.

Il presente Avviso prevede l’identificazione delle Filiere Corte e approvazione dei progetti di filiera da esse predisposti con un iter articolato in due fasi.  

  1. Fase di Identificazione e costituzione delle Filiere Corte (di seguito FC):
  • creazione di un Nucleo Promotore formato da attori locali che condividono interessi specifici e concreti nell’ambito del settore produttivo della FC;
  • redazione a cura del Nucleo Promotore della candidatura della FC;
  • presentazione della candidatura della FC;
  • verifica del fascicolo di candidatura da parte del GAL;
  • a seguito di esito positivo della verifica della candidatura, organizzazione di un incontro di costituzione della FC da parte Nucleo Promotore;
  • a seguito dell’incontro di costituzione, riconoscimento da parte del GAL della FC, propedeutico all’avvio della fase successiva.
  1. Fase di predisposizione e selezione dei progetti di filiera:
  • predisposizione di un progetto di filiera (la FC potrà avvalersi del supporto tecnico del GAL);
  • presentazione al GAL della domanda di attuazione del progetto di filiera;
  • valutazione del progetto di filiera e approvazione (vedi cap. 7.4).

Segue l’attuazione del progetto di filiera.

 

Fase 1 – Identificazione e costituzione delle Filiere Corte

Presentazione delle candidature

Le candidature delle Filiere Corte devono essere presentate al GAL da un Nucleo Promotore (in possesso dei requisiti descritti al successivo paragrafo 6.2) per il tramite di un referente (Mandatario) delegato dagli altri membri del Nucleo Promotore, seguendo la seguente procedura:

  • il Mandatario del Nucleo Promotore (che rappresenta il Nucleo promotore fino alla costituzione della Filiera Corta) compila il modulo di candidatura (Allegato 2 “Candidatura Filiera Corta”) e lo invia, unitamente ad un documento di riconoscimento valido, a mezzo email all’indirizzo galterredabruzzo@gmail.com oppure a mezzo PEC all’indirizzo galterredabruzzo@cert.cna.it; nell’oggetto dell’email o della pec deve essere scritto “Candidatura Filiera Corta ……………………………..…”
  • Il Mandatario deve essere designato dai partner del Nucleo promotore che gli conferiscono mandato speciale con rappresentanza prima della presentazione della candidatura, (Allegato 3 “Mandato Speciale con Rappresentanza – Filiera Corta”). I Mandati non devono essere allegati al modulo di candidatura ma possono essere verificati prima del riconoscimento della Filiera Corta.
  • Il Responsabile Unico del Procedimento individuato dal GAL, acquisito il fascicolo di candidatura, procede alla verifica della documentazione presentata ed alla sua valutazione e, entro 15 giorni, risponde via mail: se l’esito della valutazione è positivo invita il referente a contattare il GAL per organizzare entro 30 giorni l’incontro di costituzione, se l’esito della valutazione è negativo lo comunica al referente indicandone i motivi.
  • In caso di esito positivo il Nucleo promotore è tenuto ad organizzare l’incontro per la costituzione della FC, concordando la data con il GAL che collabora alla sua pubblicizzazione. L’incontro può avvenire anche in modalità di conferenza remota utilizzando una piattaforma di comunicazione online.
  • La costituzione avviene tramite sottoscrizione di un accordo di partenariato e trasmissione del documento al GAL.
  • II GAL riconosce la FC costituita e contestualmente apre le adesioni a tutti soggetti interessati (rientranti nella tipologia di cui al capitolo 4), che non hanno partecipato alla fase di costituzione.
  • Gli altri attori locali eventualmente interessati ad aderire devono formalizzare l’adesione compilando il modulo di adesione (Allegato 4 “Adesione alla Filiera Corta”) e inviandolo, unitamente ad un documento di riconoscimento valido, a mezzo email all’indirizzo galterredabruzzo@gmail.com oppure a mezzo PEC all’indirizzo galterredabruzzo@cert.cna.it; nell’oggetto dell’email o della pec deve essere scritto “Adesione alla Filiera Corta……………………………………”.;

Criteri di Selezione

Verranno riconosciute le Filiere Corte in possesso dei seguenti requisiti:

  1. Pertinenza dell’ambito di intervento della Filiera Corta;
  2. Presenza nel nucleo promotore di soggetti qualificanti[1];
  3. Completezza della Candidatura Filiera Corta presentata (Allegato 2) e adeguatezza della “Descrizione della Filiera”;

[1] Produttori e/o aziende produttrici (produttori agricoli e/o trasformatori) di prodotti tipici locali.

Fase 2 – Predisposizione e approvazione dei progetti di filiera

Presentazione dei progetti di filiera

Successivamente al riconoscimento delle Filiere Corte, si può avviare la fase della predisposizione dei progetti di filiera che prevede:

  • Predisposizione delle strategie. In questa seconda fase, con il supporto del GAL, viene sviluppata la strategia di sviluppo della Filiera Corta che sarà presentata per l’approvazione. La strategia deve essere elaborata in forma di progetto di filiera seguendo le indicazioni e secondo il Modello (Allegato 5 “Modello Progetto di Filiera”).

Termini per la presentazione dei progetti filiera

Per la presentazione dei progetti si prevedono le seguenti scadenze temporali:

  1. 30/06/2020
  2. 31/07/2020 (SCADENZA PROROGATA AL 30/11/2020)

La procedura di valutazione sarà quella dello Stop and Go che prevede 2 step di avanzamento delle istruttorie e relative graduatorie. Il 1° step si chiude il 30/06/2020, il 2° il 30/11/2020. Al termine di ogni step il GAL istruisce e valuta i progetti ricevuti e pubblica la graduatoria.

Caratteristiche dei progetti di filiera

I Progetti di filiera (Allegato 5) sono suddivisi in due sezioni.

La prima sezione riguarda i contenuti specifici degli interventi proposti dove sarà chiesto di descrivere:

  1. Membri della Filiera Corta
  2. Analisi di contesto
  3. Strategia di intervento comprese le attività da svolgere

Nell’ambito delle attività previste nella prima sezione il GAL potrà sostenere direttamente le seguenti tipologie di attività:

  • studi di fattibilità e ricerche;
  • acquisizione di consulenze specifiche;
  • attività inerenti la comunicazione e l’informazione (incluse la comunicazione e l’animazione digitale);
  • azioni di sensibilizzazione e informazione del territorio ed altre attività inerenti;
  • organizzazione e coordinamento delle attività di progettazione e di animazione;
  • attività di coordinamento e affiancamento delle Filiere Corte;
  • supporto tecnico ad eventuali start up innovative;
  • micro-interventi infrastrutturali per adeguare spazi e ambienti destinati alle attività dell’intervento compreso arredi, attrezzature e dotazioni tecnologiche;

La seconda sezione riguarda l’individuazione degli investimenti considerati prioritari e di quelli considerati strategici che in quanto tali potranno beneficiare di una priorità nell’ambito del relativo bando del PSL (Sotto intervento 19.2.1.1.3 Investimenti nel settore dell’agroalimentare tradizionale locale e dell’artigianato artistico e tradizionale) che sarà pubblicato successivamente dal GAL. Gli interventi prioritari, uno per ogni progetto di filiera, oltre a definire gli elementi essenziali dell’investimento individueranno il beneficiario proponente; gli interventi strategici (uno o più investimenti), di livello inferiore rispetto a quelli considerati prioritari, identificheranno la tipologia di beneficiario e di tipologia di investimento. 

La Filiera Corta dovrà eseguire un’autovalutazione ed indicare i punti ritenuti assegnabili per singolo criterio di selezione.

Selezione dei progetti di filiera

Per la selezione dei progetti filiera da sostenere, il GAL procederà ad una valutazione di merito, svolta dal Direttore del GAL.

La valutazione sarà effettuata in base a quattro criteri di selezione, valutati attraverso l’attribuzione di punteggi come illustrato nell’Allegato 6 (Criteri di selezione dei progetti di filiera e modalità di attribuzione dei punteggi):

  1. Rilevanza strategica dell’ambito di intervento del progetto (max 10 punti)
  2. Livello qualitativo dell’analisi di contesto (max 30 punti)
  3. Livello qualitativo della strategia (max 45 punti)
  4. Rilevanza del partenariato della Filiera Corta (max 15 punti)

Per garantire la qualità degli interventi oggetto di sostegno, la soglia minima di idoneità è stabilita nel conseguimento di almeno 70 punti totali. I progetti che si collochino al di sotto di tale soglia sono dichiarati non idonei.

Al termine della seconda fase, con la pubblicazione delle graduatorie, i progetti risultati idonei ed approvati dal GAL potranno entrare nella successiva terza fase di attuazione del progetto.

Qualora un progetto risultasse non idoneo alla valutazione del GAL, la Filiera Corta potrà presentare un nuovo progetto.

Avviso Pubblico – Identificazione Filiere Corte – Approvazione Progetti di Filiera

Riferimenti e Contatti

GAL Terre D’Abruzzo

Sede legale: Via S. Domenico, 31  64032 Atri (TE) 

Unità locale: Via A. Diaz, 29 Fraz. Paterno  64012 Campli (TE)

Sportello Animazione e Informazione: Via Pietro Baiocchi n° 29 (Palazzo Ricciconti) 64032 – Atri (TE)

Gli interessati potranno chiedere chiarimenti procedurali e documentali esclusivamente a mezzo email al seguente indirizzo: galterredabruzzo@gmail.com; nell’oggetto dell’email indicare “Avviso Filiere Corte”.